La Struttura

Dati i successi ottenuti dalla cucina della Signora Annunziata, capostipite e cuoca della Pensione Aurora, oggi Hotel Aurora, la figlia Gianna Gradassi e il figlio di quest'ultima Andrea Scotacci decisero di ampliare la ristorazione ad una più vasta clientela, sfruttando i suggestivi ambienti dove una volta erano situate le cantine del Palazzetto.

Così, nel 1991 nacque il Ristorante Apollinare caratterizzato sin da allora, dall'ambiente elegante e accogliente; dall'ampia scelta di pietanze legata sempre all'attenta selezione delle materie prime e alle primizie di stagione: dalle carni ai formaggi, dal tartufo all'olio extravergine di oliva

I giovani chef e managers Francesco Sellitri e Giuseppe Sinisi attenti sia alla cucina della tradizione e innovativa allo stesso tempo,contribuiscono al successo del Ristorante Apollinare che è menzionato nelle più importanti guide enogastronomiche italiane e internazionali.

La stessa atmosfera dell'interno del locale, in estate, si trova in un grazioso gazebo fiorito, dove, oltre all'opportunità di incontrare personaggi famosi, è possibile ascoltare la musica che arriva dai concerti del vicinissimo Teatro Romano.

La divisione Catering del Ristorante Apollinare accresce e completa l'esperienza e la professionalità dei titolari. Dal febbraio 2007, questo servizio è maturato ancor più grazie alla gestione del delizioso Convento di Santa Croce a Sant'Anatolia di Narco. La struttura, risalente al XII secolo, ospita un albergo-ristorante, location ideale per banchetti.